Domanda:
Hai bisogno di una patente di guida per viaggiare negli Stati Uniti?
Digital fire
2015-05-29 00:50:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Negli Stati Uniti, la legge che disciplina i veicoli a motore è il National Traffic and Motor Vehicle Safety Act.

Ma secondo la Costituzione;

La libertà di movimento ai sensi del diritto degli Stati Uniti è regolata principalmente dalla clausola sui privilegi e sulle immunità della Costituzione degli Stati Uniti che afferma: "I cittadini di ogni Stato hanno diritto a tutti i privilegi e le immunità dei cittadini nei diversi Stati.

Caso n. 1: "L'uso dell'autostrada a scopo di viaggio e trasporto non è un semplice privilegio, ma un diritto fondamentale comune di cui il pubblico e gli individui non possono essere legittimamente privati". Chicago Motor Coach v. Chicago, 169 NE 221.

Caso n. 2: "Il diritto del cittadino di viaggiare sulle autostrade pubbliche e di trasportare la sua proprietà su di esse, in carrozza o in automobile, non è un mero privilegio che una città può proibire o consentire a suo piacimento, ma un diritto di diritto comune che ha sotto il diritto alla vita, alla libertà, d la ricerca della felicità. "Thompson v. Smith, 154 SE 579.

Caso n. 3:" Il diritto di viaggiare è una parte della libertà di cui il cittadino non può essere privato senza un giusto processo legale sotto il Quinto Emendamento. " Kent v. Dulles, 357 US 116, 125.

Caso n. 4: "Il diritto di viaggiare è un diritto comune consolidato che non deve la sua esistenza al governo federale. È riconosciuto dal tribunali come diritto naturale ". Schactman v. Dulles 96 App DC 287, 225 F2d 938, al 941.

Quindi, è consentito viaggiare in un veicolo a motore negli Stati Uniti senza patente di guida?

"viaggiare in autoveicolo" non equivale a "guidare un veicolo a motore"
Sette risposte:
#1
+26
cpast
2015-05-29 01:17:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non vi è alcuna base per ritenere che la richiesta di una patente di guida sia incostituzionale.

In primo luogo, è fondamentale rendersi conto che il diritto di viaggiare non ha nulla a che fare con la patente di guida. Un diritto di viaggiare non significa in alcun modo che ci sia un diritto di viaggiare in un modo particolare. Allo stesso modo, usare un'auto non significa che stai viaggiando. Schactman riguarda il diritto di ottenere un passaporto, che è un requisito per viaggiare all'estero. Kent parla anche di viaggi internazionali.

Libertà di movimento significa che il governo non può, senza una buona causa (come essere in libertà condizionale), impedirti di viaggiare negli Stati Uniti, vivendo dove scegli o lavora dove scegli. Allo stesso modo, esiste il diritto ai viaggi internazionali, il che significa che senza una buona causa il governo non può impedirti di lasciare gli Stati Uniti o di rientrare se sei un cittadino. Richiedere una patente di guida per utilizzare le strade pubbliche non ti impedisce di farlo: ci sono altri modi di viaggiare.

La decisione Thompson v. Smith sostiene esplicitamente l'idea che è consentito richiedere patenti di guida. Per citare una sezione più rappresentativa del caso:

  1. STREETS AND HIGHWAYS - Right of Citizen of Travel and Transport Proprietà - Uso di veicoli ordinari. - Il diritto di un cittadino di viaggiare sulle autostrade pubbliche e di trasportare le sue proprietà su di esse nel normale corso della vita e degli affari è un diritto comune che ha sotto il suo diritto di godere della vita e della libertà, di acquisire e possedere proprietà, e per perseguire la felicità e la sicurezza. Comprende il diritto in tal modo di utilizzare i mezzi di trasporto ordinari e abituali della giornata. Questo diritto non è un semplice privilegio che una città può consentire o vietare a piacimento.

  2. STRADE E AUTOSTRADE - Diritto del cittadino a viaggiare e trasportare proprietà - Uso di veicoli ordinari - Potere della polizia. - Il diritto di un cittadino di viaggiare e trasportare beni e di utilizzare i mezzi di trasporto ordinari e abituali della giornata può, sotto il potere di polizia, essere regolato dalla città nell'interesse della sicurezza e del benessere pubblico; ma la città non può arbitrariamente o irragionevolmente proibirlo o limitarlo, né può permettere a qualcuno di esercitarlo e rifiutarsi di permettere a un altro con qualifiche simili, in condizioni e circostanze simili, di esercitarlo.

  3. AUTOMOBILI - Permessi di guida - Revoca arbitraria. - La regolamentazione dell'esercizio del diritto di guidare un'automobile privata per le strade della città può essere realizzata in parte dalla città concedendo, rifiutando e revocando in base alle regole di applicazione generale i permessi di guidare un'automobile su le sue strade; ma tali permessi non possono essere arbitrariamente rifiutati o revocati, o possono essere detenuti da alcuni e rifiutati ad altri con qualifiche simili, in circostanze e condizioni simili.

  4. ol >

Anche se Chicago Motor Coach non sembra essere disponibile online, la ricerca trova altri siti che affermano che il vero problema era un operatore commerciale autorizzato dallo Stato dell'Illinois e se Chicago, in quanto comune dell'Illinois, potrebbe richiedere che anche loro siano autorizzati dalla città. Un'altra linea sembra essere "Anche il legislatore non ha il potere di negare a un cittadino il diritto di viaggiare sull'autostrada e trasportare la sua proprietà nel corso ordinario dei suoi affari o di piacere, sebbene questo diritto possa essere regolato in conformità con il interesse pubblico e convenienza. "

Per citare un precedente più recente, Miller v. Reed dal 9th ​​Circuit (una corte d'appello federale, non un tribunale statale) afferma che

L'argomentazione dell'attore secondo cui il diritto di guidare un veicolo a motore è fondamentale a causa della sua relazione con il diritto fondamentale del viaggio interstatale è del tutto futile. Al querelante non viene impedito di viaggiare da uno stato all'altro con i mezzi pubblici, con un vettore comune o con un veicolo a motore guidato da qualcuno con una patente per guidarlo. Ciò che è in discussione qui non è il suo diritto di viaggiare da uno stato all'altro, ma il suo diritto di guidare un veicolo a motore sulle autostrade pubbliche, e non esitiamo a ritenere che questo non sia un diritto fondamentale.

(per inciso: le patenti di guida non sono richieste dalla legge federale. Sono richieste dalle leggi statali .)

#2
+16
phoog
2015-06-15 22:54:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, puoi viaggiare in un veicolo a motore senza patente di guida, a condizione che non guidi il veicolo.

La tua attenzione ai dettagli è adatta per un sito di diritto, secondo me. :-)
@dw1 come uno che non possiede e gestisce raramente un veicolo a motore, ma che viaggia regolarmente viaggia su strade pubbliche, non trovo che la distinzione sia una questione di "dettaglio".
@dw1 Il punto è che un codice del traffico non dovrebbe essere visto come una modifica del diritto di viaggiare. I casi citati riguardano il diritto di viaggiare. La domanda stessa implica che si tratta del diritto o del privilegio di guidare un veicolo. I due non sono la stessa cosa. La formulazione letterale della domanda fonde chiaramente i due, chiedendo se è legale viaggiare senza patente di guida, ma se è legale guidare senza una.
@dw1 Questo è un errore che le persone in gran parte degli Stati Uniti commettono abbastanza frequentemente: un mio collega del Texas una volta ha commentato che noi dell'ufficio di New York dobbiamo passare dei momenti terribili a trovare parcheggio. Ovviamente nessuno di noi va a lavorare. Un compagno di studi al college, in una conversazione sul bere e guidare minorenni, non poteva immaginare una situazione in cui un adolescente potesse essere ubriaco ma non avere accesso a un'auto, ma quando ero adolescente, non ho mai avuto accesso a un'auto, a prescindere del mio livello di intossicazione. Sto solo cercando di segnalare un errore (a mio parere) di prospettiva nella domanda.
Forse ho capito male. I codici stradali non modificano di per sé il diritto tutelato dalla costituzione di viaggiare tra gli stati. Regolano la modalità di tale viaggio, ma non lo negano del tutto (tranne, forse, se vieni arrestato per una violazione del codice). È un malinteso comune pensare che il diritto di viaggiare precluda allo stato di regolamentare le modalità di viaggio, quindi posso capire la confusione del richiedente, se esiste. Tuttavia, non sono del tutto chiaro sulle tue preoccupazioni.
@dw1 Volevo aggiungere che ho aperto la domanda aspettandomi che riguardasse i requisiti di identificazione TSA o simili (ad esempio http://www.dhs.gov/real-id-public-faqs). Vorrei anche affermare per la cronaca che un commento precedente avrebbe dovuto terminare con "non se è legale guidare senza", non "ma ...."
La domanda implica davvero la guida, sebbene venga utilizzato il termine viaggio; altrimenti, semplicemente non capisco come si potrebbe anche pensare o suggerire la possibilità che il tuo diritto di viaggiare in macchina, in autobus o in treno potrebbe essere limitato solo perché non hai la licenza. Ero molto confuso. In effetti, quando ho letto la domanda per la prima volta, ho quasi pensato che stessero parlando di essere uno straniero da una nazione confinante come il Canada o il Messico senza passaporto, tranne per il fatto che ora hai bisogno di un passaporto anche per quello.
@gracey209 la domanda può implicare la guida, ma i casi su cui si basa potrebbero non esserlo: il "diritto di viaggiare" citato da questi casi potrebbe essere derivato da leggi antecedenti all'automobile. Il punto principale, tuttavia, è che l'inferenza logica "diritto di viaggiare = patente di guida non richiesta" ha tanto senso quanto "diritto alla libertà di parola = licenza di trasmissione radiofonica non richiesta": avere il diritto di fare qualcosa non implica che tu abbia un diritto illimitato di farlo con qualsiasi mezzo tu scelga.
@phoog Esatto, tutto ciò è vero. Il punto è, perché si dovrebbe mettere in dubbio il diritto di viaggiare (come passeggero in un'auto) senza patente di guida. Il fatto che la Q implichi la guida è fuori questione. Il punto è che ci sono molte persone senza patente che viaggiano quotidianamente attraverso la nazione (viaggi interstatali). Il diritto di viaggiare è assoluto. Questo è il motivo per cui dico che non sono sicuro del motivo per cui si potrebbe pensare che, poiché qualcuno ha deciso di non avere la licenza, non sarebbe in grado di viaggiare liberamente come passeggero in un veicolo con conducente. Il fatto che sia apparso si riferisse alla guida non cambia il punto del commento.
Ero d'accordo con il tuo commento, semplicemente notando che la domanda sembrava riferirsi alla guida, perché altrimenti la risposta sembrava alquanto ovvia, poiché si trattava di un veicolo privato e non di un aereo o di un treno o qualcosa del genere (dove ancora non hai bisogno di un licenza ma è necessario un ID.)
@phoog Una domanda interessante sarebbe: cosa succederebbe se l'auto stesse guidando?
@TedTaylorofLife Immagino che ci saranno molte discussioni legali sulla definizione di "guidare" un veicolo o "guidarne uno" man mano che i veicoli diventeranno più autonomi, ma dubito che il diritto di viaggiare sarà di qualche preoccupazione in relazione a questo.
@phoog: La distinzione è già stata presa in considerazione, soprattutto grazie alle leggi DUI. Apparentemente, se non c'è il volante ecc., Le leggi DUI di molti stati non si applicano, poiché richiedono un controllo fisico effettivo del veicolo. Se c'è una linea da tracciare tra "funzionamento" e "guida", quella sarebbe quella più probabile.
#3
+8
dw1
2015-06-15 02:04:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutti i 50 stati hanno ritenuto opportuno emanare codici del traffico in base al loro potere di polizia. Non è stato riscontrato che tale regolamentazione violi il diritto alla libertà di movimento, noto anche come "diritto di viaggiare".

I requisiti per le licenze iniziarono all'inizio del 1900:

"Nessun tribunale dopo il 1920 ha ritenuto che il diritto di viaggiare fosse sufficiente per eliminare il requisito della patente di guida." Fonte

Ecco alcuni casi federali a sostegno del diritto degli stati di regolamentare le autostrade:

Hendrick v. Maryland 235 US 610 (1915)

"Il movimento dei veicoli a motore sulle autostrade è accompagnato da pericoli gravi e costanti per il pubblico, ed è anche anormalmente distruttivo per le vie stesse. In assenza di una legislazione nazionale in materia, uno Stato può legittimamente prescrivere norme uniformi necessarie per la sicurezza e l'ordine pubblico in relazione al funzionamento sulle sue autostrade di tutti gli autoveicoli, sia quelli che si muovono nel commercio interstatale che altri. E a tal fine. può richiedere l'immatricolazione di tali veicoli e la licenza dei loro conducenti ... Questo non è che un esercizio del potere di polizia uniformemente riconosciuto come appartenente agli Stati ed essenziale per la conservazione della salute, sicurezza e comfort dei loro cittadini ".

Hess contro Pawloski 274 US 352 (1927)

"I veicoli a motore sono macchine pericolose; e, anche se gestito con abilità e attenzione, il loro utilizzo comporta gravi pericoli per le persone e le cose. Nell'interesse pubblico lo Stato può emanare e far rispettare regolamenti ragionevolmente calcolati per promuovere l'assistenza da parte di tutti, residenti e non residenti, che utilizzano le sue autostrade. "

Reitz v. Mealey 314 US 33 (1941)

"L'utilizzo delle autostrade pubbliche da parte di autoveicoli, con i suoi conseguenti pericoli, rende ragionevole e necessaria la regolamentazione apparente. La pratica universale è registrare la proprietà delle automobili e concedere la licenza ai loro conducenti. Qualsiasi mezzo appropriato adottato dagli stati per assicurare competenza e cura da parte dei suoi licenziatari e per proteggere gli altri che utilizzano l'autostrada è conforme al giusto processo. "

(tramite Is There Un diritto di viaggiare negli Stati Uniti?)

#4
+7
gracey209
2015-09-25 07:21:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Normalmente, risponderei semplicemente alla domanda in questione, prendendo le parole così come sono poste e non chiedendomi se intendessero dire qualcosa di diverso dal loro significato reale. Tuttavia, riguardo a questa domanda l'autore (se preso usando le parole come affermato) cita una varietà di casi che rappresentano l'affermazione che il viaggio è un diritto, non un privilegio, ma allo stesso tempo cerca di indagare se si può richiedere di essere un conducente con licenza semplicemente per viaggiare . Questo è a dir poco strano, dal momento che la domanda stessa apparentemente risponde alla domanda. Questa perplessità mi fa chiedere (1) l'autore sta parlando di guida? In caso contrario, perché chiedergli quello che sa già essere vero, ovvero che hai il diritto di viaggiare. C'erano già alcune risposte, quindi non mi sono preoccupato di intervenire, ma poiché oggi la domanda continua a vivere, ho pensato di soppesare alcune questioni, se non una risposta in sé.

Due cose sono chiare: il diritto di viaggiare è proprio questo, un diritto, non un privilegio. Tuttavia, la patente di guida è un privilegio e non un diritto.

Per iniziare, penso sia giusto sottolineare un paio di cose che sono (almeno per me) un po 'confuse su questa domanda . In primo luogo, quando inizialmente ho letto questa domanda, ho pensato che il redattore intendesse "hai bisogno di una patente per guidare , non solo per viaggiare", poiché sa chiaramente che il tuo diritto di viaggiare non è solo un privilegio ma un diritto fondamentale. Come ho già detto, nella sua stessa domanda ha citato una miriade di casi che rappresentano questa proposizione. Quindi può davvero essere questa la domanda?

Francamente, penso che avrei supposto che la domanda fosse intesa sul diritto di guidare, nonostante l'uso del termine viaggio, poiché non credo che ci siano molte persone a cui piacerebbe l'idea che si possa è necessario essere un conducente con licenza per viaggiare legalmente come passeggero. Negli Stati Uniti, le persone viaggiano ogni giorno che non possono guidare per un motivo o per l'altro. Chiaramente ci sono tutti i tipi di ragioni per questo ... dalla disabilità, all'incapacità legale dovuta all'infanzia, alla condanna, alla sospensione, agli anziani e / oa tutta una serie di altri motivi; tuttavia, (quasi) nessuno suggerirebbe che solo perché non puoi guidare in qualche modo limiti il ​​tuo diritto di andare da qualche parte quando qualcun altro sta guidando.

Se l'autore intendeva guidare o viaggiare è emerso da un certo numero di membri entrambi rispondendo o commentando, tuttavia, l'autore non ha mai chiarito la sua intenzione. Supponendo che le persone non facciano domande che citano la risposta che stanno cercando, ho iniziato a pensarci di più.

Poi ho pensato, l'autore di questa domanda, quando ha scelto per usare il termine veicolo a motore , intende indicare il viaggio di un passeggero in un veicolo a motore individuo privato , o intendeva qualche altra forma di trasporto pubblico / di massa o uno / tutti i precedenti?

Successivamente, ho iniziato a interrogarmi sull'uso del termine patente di guida . È possibile che l'autore si riferisse all'identificazione (piuttosto che alla patente di guida) in questo scenario. Perché? Perché se si intendeva il termine licenza , il primo numero non è un inizio in quanto indipendentemente da cosa si viaggia in / su, l'analisi non cambia: si ha il diritto di viaggiare senza essere un driver con licenza. Questo è chiaro. Non solo nei casi indicati nelle risposte nel presente documento, ma ai sensi dell'articolo iv della clausola sul commercio, il diritto al commercio interstatale richiede il diritto al viaggio gratuito. Ma dove entra in gioco la mia confusione, motivo per cui mi chiedo se intendesse potenzialmente ID, è che ancora una volta, leggendo la domanda, l'autore chiarisce di essere ben consapevole del diritto fondamentale di viaggiare. Tuttavia, non hai il diritto assoluto di viaggiare senza identificazione. Anche sotto stretto controllo, essere in grado di identificare un passeggero, in particolare utilizzando il trasporto pubblico, avere l'identificazione serve a uno scopo pubblico prevalente e legittimo (in realtà molteplici scopi) e come tale, sopravviverebbe al più rigoroso controllo giudiziario.

Perché sto riflettendo su tutti questi chiarimenti? Dal momento che preso alla lettera è chiaro che l'autore conosce già la risposta alla sua domanda, non posso fare a meno di chiedermi se ci manca il vero significato e c'è davvero di più che manca o è andato in qualche modo perso nella traduzione.

Vedo le patenti di guida che soffrono del fenomeno "Kleenex". Proprio come le persone usano Kleenex come sinonimo di fazzoletti, così alcuni usano la parola licenza in modo intercambiabile con ID ("identificazione"). Ricordo che da studente universitario uscivo al bar con i miei amici, e qualcuno avrebbe inevitabilmente chiesto "Tutti hanno la licenza?" Questo, nonostante il fatto che molti dei nostri amici non guidassero, ma avevano carte d'identità emesse dallo stato per poter entrare nei bar! Molte città, come New York, hanno intere generazioni di residenti che non hanno MAI avuto una patente, perché semplicemente non è pratico guidare in una città che addebita quello che la maggior parte di noi paga per un mutuo solo per avere un buon parcheggio, non c'è nessun posto dove parcheggia se ti allontani dal tuo posto costoso, il traffico con i taxi è pazzo e il sistema di trasporto pubblico va ovunque tu non possa raggiungere a piedi.

Detto questo, è difficile valutare chi ha la risposta migliore quando non sappiamo quale fosse realmente la query prevista. Tutto questo presuppone che non si sia limitato a porre una domanda a cui conosceva la risposta e che volesse dare la sua comprensione della legge citando casi nella domanda, in modo da vedere se qualcosa di inaspettato sarebbe stato scritto in una risposta. Chissà! Ma sarebbe quasi raro come pensare che ti potrebbe essere richiesto per legge di avere una patente di guida solo per essere un passeggero in un'auto!

Comunque, se intendeva hai bisogno di una patente per guidare legalmente, la risposta è SÌ, e @Cpast e dw1 hanno fornito le risposte migliori / corrette IMHO, ma quelle riguardano principalmente la regolazione dei driver (di nuovo, anch'io ho pensato che questo fosse ciò che intendeva, ma solo a causa di questa discrepanza di forma.

Se intendeva, hai bisogno di una licenza per viaggiare legalmente in qualsiasi veicolo in movimento, la risposta è "ovviamente no" e la sua stessa domanda è la migliore fonte di (beh, parte di) perché no.

Ma se la domanda intendeva effettivamente usare il termine Identificazione, allora c'è tutta un'altra analisi da fare e nessuna di queste risposte è del tutto adeguata (e chi passerà il tempo a rispondere finché non lo sapremo!)

Se cerchi su Google parte del materiale della domanda, vedrai che questa linea di ragionamento è presa da diversi siti web che impiegano lo stesso tipo di logica fallace applicata a un sottoinsieme accuratamente selezionato di leggi e precedenti che viene utilizzato da molti per sostengono che l'imposta sul reddito è incostituzionale. L'OP ha posto alcune altre domande su questo sito che riguardano anche l'imposta sul reddito. La tua confusione sulla domanda deriva dal non sapere che si basa su un tentativo folle di dimostrare una proposizione che è in realtà falsa: che è incostituzionale richiedere che i conducenti siano autorizzati.
ugh. Vorrei sapere che non avrei perso tempo.
Se aiuta, mi è piaciuto leggere la tua risposta :-)
#5
+1
gnasher729
2015-11-03 04:13:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono stato sia in vacanza che per lavoro in molti paesi stranieri, inclusi gli Stati Uniti. Se fosse necessario avere una patente di guida per poter guidare in uno di questi paesi, mi sarei aspettato che l'agenzia di viaggi me ne parlasse. Abbastanza sicuro, mi dicono sempre che ho bisogno di un passaporto e di solito mi dicono se è necessario un visto. Non mi è mai stato detto che sarebbe necessaria una patente di guida per viaggiare in qualsiasi parte del mondo.

Inoltre, sarebbe del tutto irragionevole negare a bambini che non sono abbastanza grandi per avere la patente di guida, o anziani troppo vecchi, o chiunque abbia una malattia che impedisce loro di ottenere la patente di guida , il diritto di viaggiare negli USA. Pensa ai ciechi che non possono ottenere la patente di guida. Credi che non avrebbero il permesso di viaggiare?

No, non è necessaria la patente di guida per viaggiare negli Stati Uniti in aereo, in battello fluviale, come passeggero in treno o in autobus, o in taxi, come autostoppista o in bicicletta oa piedi. Alcuni anni fa ho anche visto un film su un uomo anziano che ha perso la patente di guida e ha viaggiato con il suo tosaerba ("The Straight Story", 1999). Non devi lasciare tuo marito o tua moglie se non hanno la patente di guida, sono liberi di viaggiare in macchina come passeggeri.

#6
-5
osburka65
2016-04-13 05:42:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Possedere una "patente di guida" per "guidare" o "guidare" un "veicolo a motore" sono tutte attività legate al commercio. Odio quando gli avvocati cercano di ingannare il grande pubblico attenendosi al linguaggio corretto che definisce queste attività commerciali e quindi suggerisce alle persone di non avere il diritto di utilizzare o viaggiare sulle strade pubbliche senza permesso. Si noti l'uso attento delle parole "veicolo a motore" e "Guida" e aziona ". Quando queste parole vengono utilizzate in questo contesto, gli autori di cui sopra sono corretti e il loro inganno è chiaro. Una licenza è una richiesta di autorizzazione ... hmmm ... permesso per fare cosa esattamente? Beh, per guidare, naturalmente, che è un'attività commerciale. Se acquisti un'automobile e l'uso è esclusivamente per divertimento personale e per viaggiare, il governo non può obbligarti a registrarlo per ottenere un licenza, per assicurarlo o persino per ottenere un adesivo sulle emissioni o un test per esso. UCC Titolo 9, Sezione 102 afferma chiaramente che qualsiasi articolo acquistato per uso o divertimento personale è considerato "bene di consumo" e non può essere negato il suo utilizzo dall'applicazione di tasse o registrazioni o licenze. Ciò diminuirebbe il suo valore per il proprietario, il che creerebbe una presa illecita della tua proprietà privata. Non è necessario disporre di una licenza per usarla o per averla assicurata. Questi requisiti sarebbe anche considerato incassi illegali da parte del governo. Non ascoltare questi avvocati che hanno un interesse acquisito nell'ingannare il pubblico usando un linguaggio progettato per ingannare. Studia e impara il sistema, quindi fai valere i tuoi diritti e sappi come proteggerli.

Questa risposta è molto sbagliata: la guida non è necessariamente un'attività commerciale. Una licenza non è una richiesta di autorizzazione; è una concessione di autorizzazione. Il governo può e obbliga la registrazione, l'assicurazione e il collaudo delle automobili proprio come fa con altre cose pericolose. I beni di consumo non sono esenti da tasse, registrazione o licenza sulla base dell'argomento che riducono il valore dei beni. (Inoltre, se la guida è un'attività commerciale, in che modo un'auto è un bene per il consumatore?) * Chi * considererebbe questi requisiti un consumo illegale?
Hai torto. L'intero argomento si reimposta sulla premessa non valida stabilita nella prima frase. Mostrami la legislazione che definisce quelle attività esclusivamente commerciali. In effetti, è così sbagliato che ci metta un avviso.
Sì, molto sbagliato, e sicuramente merita l'avviso. Ma ricorda che ci sono teorici marginali che sposano questo tipo di argomenti. Penso che sia divertente e forse anche occasionalmente utile ricordare che questo è là fuori. In questo caso aggiunge un contesto "utile" alla [eccellente risposta di gracey] (http://law.stackexchange.com/a/3982/10).
Cittadino sovrano BS
#7
-5
Brutus Maximus
2016-06-20 06:58:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è niente di marginale nell'esercizio di un diritto. La gestione di un mezzo di trasporto, sia motorizzato che trainato da cavalli, non richiede una licenza quando si viaggia per motivi personali in quanto è un diritto e non un privilegio.

È quando si guida per scopi commerciali che una licenza è necessaria e applicabile attraverso lo statuto.

Se fossi un giurista che si occupa di un caso che si occupa di tali questioni, annullerei qualsiasi statuto che induce in errore il pubblico a pensare che lo stato possa abrogare un diritto trasformandolo in un privilegio.

Questa "risposta" è composta da quattro frasi: opinione, affermazione non comprovata, affermazione non comprovata, opinione. Potete fornire qualsiasi sostanza per sostenere le affermazioni?
Penso che ti sfugga il punto che i diritti morali e la legge non sono esattamente la stessa cosa. Un argomento sui diritti morali appartiene a Philosophy SE; qui, accettiamo che la legge sia quello che è, indipendentemente dal fatto che soddisfi la funzione di protezione dei diritti, e la domanda è: cosa, oggettivamente parlando, * dice * la legge?
Lo stato della Georgia ha già affrontato questo problema approvando il Georgia Right to Travel Act del 2010. Se studiamo la Massima della legge, la Costituzione, il diritto civile e il codice commerciale uniforme che precedono lo statuto statale (ordine pubblico), diventa evidente che non puoi contrarre sotto minaccia, costrizione o coercizione, e un diritto costituzionale non può essere convertito in un crimine. Ricorda che un diritto è libero e chiaro. Non chiedi. http://www.legis.ga.gov/Legislation/20092010/97280.pdf


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...