Domanda:
In che modo i giudici sauditi decidono se una persona è diventata maggiorenne ed è ammissibile alla pena di morte?
HDE 226868
2015-05-30 04:35:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una delle disposizioni della Convenzione sui diritti del fanciullo è che una persona di età inferiore ai 18 anni, o al di sotto della maggiore età, non può essere eseguita. Due paesi, Arabia Saudita e Sudan, applicano ancora la pena di morte per i minori, o meglio l'hanno applicata dal 2009. L'Iran sembra averla abolita nel 2012.

Questi le esecuzioni costituiscono una palese violazione del diritto internazionale. Ecco un estratto da Wikipedia sullo scenario saudita relativo alla pena capitale minorile:

Il Comitato sui diritti dell'infanzia, che ha esaminato il trattamento dei bambini da parte dell'Arabia Saudita ai sensi della Convenzione nel gennaio 2005, ha condannato fermamente il governo per la pratica di imporre la pena di morte ai minorenni, definendola "una grave violazione dei diritti fondamentali". La commissione si è detta "profondamente allarmata" per il potere discrezionale detenuto dai giudici per trattare i minori da adulti: nel suo rapporto del 2004 il governo dell'Arabia Saudita aveva dichiarato che "non impone mai la pena capitale a persone ... di età inferiore ai 18 anni". La delegazione governativa in seguito ha riconosciuto che un giudice poteva imporre la pena di morte ogni volta che decideva che il condannato aveva raggiunto la sua maggiore età, indipendentemente dall'età effettiva della persona al momento del crimine o al momento dell'esecuzione programmata.

L'ultima parte è presa da qui. Fornisce un esempio di criteri utilizzati per determinare se una persona ha raggiunto la maggiore età (enfasi mia):

Nel settembre 2005, Human Rights Watch ha esortato il governo saudita a fare il pendolare condanna a morte del quattordicenne Ahmad D., condannato a morte nel luglio 2005 per aver ucciso un altro bambino quando aveva 13 anni. Il tribunale di Dammam ha giudicato Ahmad da adulto sulla base della sua valutazione della rozzezza della sua voce e del aspetto dei peli pubici.

In che modo i giudici sauditi decidono se una persona è diventata maggiorenne ed è ammissibile alla pena di morte?

Vorrei solo sottolineare che ci sono altri paesi che hanno la pena di morte per i minori oltre al Sudan e all'Arabia Saudita, in particolare gli Stati Uniti, anche se non sono sicuro di quando ne abbiano eseguita l'ultima.
@Roy, l'età minima negli Stati Uniti [è stata 18 dal 2005] (https://en.wikipedia.org/wiki/Roper_v._Simmons).
Uccidere qualcuno sulla base dei peli pubici? Si, come no...
Una risposta:
#1
+5
jimsug
2015-07-12 07:38:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

The Human Rights Watch ha pubblicato un rapporto sui bambini nel sistema giudiziario dell'Arabia Saudita ("Procedure arbitrarie per la determinazione della maggiore età nei casi penali"):

Giudiziario le opinioni su quando un bambino può essere processato da adulto variano ampiamente e spesso dipendono da misure di sviluppo fisico del bambino , contrariamente agli standard internazionali, che invitano gli stati a fare determinazioni della competenza degli adulti sulla base di , la maturità mentale e intellettuale ”e non la maturità fisica del bambino. Ad esempio, lo studioso della sharia Shaikh Ahmad bin Hamad al-Mazyad, che è stato consigliere senior del Ministero della giustizia per più di 20 anni, ha detto a Human Rights Watch che i giudici decidono che una persona ha raggiunto la maggioranza (baligh) basato su noti segni fisici di pubertà (bulugh, che può anche essere tradotto come "maggioranza") , dicendo che era accettabile giustiziare una bambina di nove anni condannata se avesse raggiunto la pubertà (per ulteriori informazioni su questo vedi Capitolo V, "La pena di morte minorile", di seguito). Ha anche affermato che secondo la Sharia, l'età di 15 anni era "il limite esterno" per la maggioranza (bulugh), in modo che un bambino di 15 anni o più che non avesse questi segni poteva ancora essere condannato e giustiziato se si scoprisse che aveva commesso un omicidio .
...
“alcuni esperti di fiqh [giurisprudenza islamica] considerano la comparsa di segni di maturità [fisica] l'equivalente del raggiungimento della maggiore età , mentre altri esperti di fiqh vanno verso i 20 anni come maggiore età , e sebbene non vi sia nulla di chiaro nel testo della legge in Arabia Saudita che specifica questa età, si sta muovendo verso i 18 anni. "

Sulla base di questo rapporto e del caso citato nella tua domanda, sembra che gli attributi fisici siano i problemi principali considerati, anche se l'età sembra essere un problema anche.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...