Domanda:
Posso lavorare in privato su software che viola il brevetto e poi rilasciarlo alla scadenza del brevetto?
JesseTG
2016-11-08 10:09:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo non è uno scenario che sto effettivamente attraversando; questo è solo un pensiero che avevo. La situazione proposta in questa domanda è del tutto ipotetica.

Supponiamo che un algoritmo - per questo post, diciamo qualcosa relativo alla compressione - sia brevettato negli Stati Uniti. Ma il brevetto scadrà entro un anno. Voglio aggiungere questo algoritmo a un mio progetto consolidato, che è open source e prevede un utilizzo sia personale che commerciale. È legale sviluppare privatamente una funzione per questo progetto che vìola questo brevetto, ma non rilasciarlo fino al giorno successivo alla scadenza del brevetto?

Per il bene di questo post, assumere quanto segue:

  • Tutta la cronologia dei commit di Git è disponibile e i commit sono firmati; una volta che la patch sarà stata rilasciata, si saprà che io (e forse altri) ho lavorato su questa funzione in violazione mentre il suo brevetto era ancora attivo.
  • Potrei o meno aver annunciato il mio sviluppo di questa patch; Non ho fatto esattamente un grande blitz mediatico al riguardo, ma avrei potuto lasciare un vago suggerimento (o anche una conferma esplicita) tramite Twitter o simili. Tuttavia, non mento mai apertamente al riguardo.
  • La patch in violazione non è pubblicamente accessibile fino al giorno successivo alla scadenza del brevetto, ma (o alcune parti di essa) potrebbero essere state comunque trasmesse ad altre parti per scopi di collaborazione (ad esempio con un amico, memorizzare la patch sul suo server personale) o quando si cerca aiuto su comunità di supporto come IRC, mailing list ... o StackExchange.
  • La patch è testata e completa di funzionalità al momento del rilascio.
Due risposte:
#1
+7
gnasher729
2016-11-08 15:13:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'intero scopo di un brevetto è che il contenuto del brevetto diventi di pubblico dominio, in cambio di un monopolio limitato nel tempo.

Pertanto ti è permesso fare qualsiasi cosa, poiché non ti è solo permesso, ma ci si aspetta che tu esamini il brevetto per migliorarlo, tranne che hai bisogno di una licenza per vendere o regalare prodotti che implementano il brevetto come finché è valido.

L'unica cosa a cui prestare attenzione è che pubblicando il codice sorgente, potresti indurre altri a violare il brevetto, quindi consiglierei di non farlo senza il consiglio di un avvocato.

PS. Con il software, l'interpretazione del "fare" software nel diritto dei brevetti può essere un po 'sorprendente. C'è stato un caso importante tra Microsoft e AT&T a riguardo. Lo sviluppatore del software non "crea" il software. L'ingegnere di costruzione che mette tutto insieme non "crea" il software. Il produttore di CD che fa un milione di copie non "produce" il software. La persona che lo installa sul proprio computer è colui che lo fa .

Vale la pena notare in questo contesto che il significato originale della parola "brevetto" era "aperto" - è ancora usato in questo modo in medicina. vedere http://medical-dictionary.thefreedictionary.com/patent
È palesemente ovvio.
@user6726 E non è una sciocchezza brevettuale.
#2
+2
user6726
2016-11-08 23:20:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono leggermente in disaccordo con l'affermazione che "puoi fare qualsiasi cosa" e che l'atto sarebbe lecito. La legge relativa alla violazione dei brevetti, 35 USC 271 (a), afferma

Salvo quanto diversamente previsto in questo titolo, chiunque senza autorizzazione fa, utilizza, offre di vendere , o vende qualsiasi invenzione brevettata, negli Stati Uniti o importa negli Stati Uniti qualsiasi invenzione brevettata durante la durata del brevetto, viola il brevetto.

Applichiamo questo a una trappola per topi brevettata . Le specifiche di progettazione della trappola vengono pubblicate, in modo che un tinkerer possa sapere esattamente quale oggetto gli è vietato realizzare. La legge non limita solo la vendita o l'offerta di vendita, ma limita anche la produzione e l'utilizzo. Se acquisti una di quelle trappole al negozio, puoi presumere di avere il permesso di usare la trappola: ma il permesso di usare non implica il permesso di fare, e quindi acquistare una trappola in modo da poter costruire meglio altre copie non lo è legale. Tale infrazione allo scopo di vendere imitazioni della trappola aggiunge due cose: aggiunge la vendita (anch'essa vietata), oltre a richiedere maggiori richieste di risarcimento danni. La legge sui brevetti non prevede un'eccezione "fair use".

Sarebbe (probabilmente) legale esaminare la trappola e pensare a come migliorarla, ad es. aggiungendo una porta USB e potresti probabilmente aggiungere quella funzione a una trappola che hai acquisito legalmente. Una volta che effettuo effettivamente una di queste trappole che non includa il componente protetto, infrango il brevetto. Il software, tuttavia, è esistenzialmente diverso dalle altre cose, quindi non è chiaro cosa valga come "fare" o "usare" senza permesso. Corel afferma di aver brevettato una funzione software "RealTime Preview" per WordPerfect che sarebbe stata violata da Microsoft; il loro reclamo non si basa esclusivamente sulle vendite, ma anche sul fare.

Questo non vuol dire che probabilmente non potresti farla franca, ma da un punto di vista legale non è chiaro come faresti ciò che descrivi senza "creare" in modo non autorizzato l'oggetto brevettato.

Il mio post diceva "puoi fare qualsiasi cosa .... tranne ...


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...